societa’ cooperativa di vittorio
Sostenibilità, Società, Territorio
 
per informazioni
0363 - 47.866
 
         
  L'INIZIO - Gli anni '70      
  La cooperativa nasce nel 1972 dallo spirito di intraprendenza di pochi soci legati da esperienze politiche e sindacali comuni e sulla spinta delle lotte sociali di quegli anni sul salario, sui diritti dei lavoratori e sul diritto alla casa. Sono gli anni delle lotte sindacali, dello sviluppo della grande industria e anche a Treviglio si verifica una espansione delle fabbriche già esistenti e l’insediamento di nuove aziende. La città conosce il fenomeno della immigrazione di lavoratori dal Sud, e l’inurbamento dei lavoratori agricoli.

Il retroterra culturale della città è ancora prevalentemente legato ai valori della società contadina. Attorno a questi sentimenti si coagula il gruppo dei soci “fondatori”.
   
 

Un gruppo a forte coesione che si è formato attorno ai Partiti della sinistra storica e al sindacato dei lavoratori.
Sarà questo gruppo di famiglie di abitanti, ed in particolare quelle legate ai primi interventi realizzati nel Comune di Treviglio a costituire la “tribù” della cooperativa e appartengono alla stessa tribù anche i tecnici, i fornitori e le stesse imprese.
Da un punto di vista sociale i soci sono prevalentemente coppie e famiglie giovani con figli piccoli; sono lavoratori dipendenti, operai, impiegati, insegnanti.
Con i primi tre interventi localizzati nel comune di Treviglio vengono realizzati un centinaio di alloggi di Edilizia Economica Popolare, a proprietà indivisa su area in diritto di superficie.

   
     
 

 

 
 

E’ il 1975 e nei successivi 5 anni interventi simili sono realizzati anche in alcuni comuni confinanti. Tutti i fabbricati sorgono in aree periferiche, a volte ancora prive delle urbanizzazioni primarie e di servizi, lontane dal centro cittadino, quindi meno care.
L’aspetto architettonico e la tipologia degli alloggi sono pressoché simili in tutti questi primi interventi.

 
  Torna su | segue: anni 80